Siamo un’associazione culturale no-profit.
Vogliamo diffondere i principi dello Stato di diritto, la cultura delle garanzie individuali e una concezione di diritto penale minimo, liberale e costituzionale. Siamo apartitici ma non apolitici. Seppure all’interno di una chiara e netta scelta di campo garantista, la nostra visione comunque è aperta e pluralista. Puntiamo a riunire diverse sensibilità e culture politiche, purchè caratterizzate da un minimo comune denominatore democratico-liberale.

Il coraggio del judicial self-restraint

Breve analisi e commento della sempre più diffusa patologia del creazionismo giudiziario. Perché il coraggio del giudicante è anche e soprattutto quello del self-restraint. di Giuseppe Portonera* SOMMARIO: 1. Il “creazionismo giudiziario” e la “logica del bad man”. –...

Chi è il nuovo ministro della giustizia francese: ritratto di Éric Dupond-Moretti

Chi è Éric Dupond-Moretti: ritratto del nuovo ministro della giustizia francese. La sua è una delle figure più discusse della squadra presentata dal nuovo primo ministro Jean Castex. “Una dichiarazione di guerra”. Così è stata accolta dalla principale associazione...

Il caso Berlusconi, oltre Berlusconi

Le vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi, in particolare la condanna del 2013 per frode fiscale, tornano ad occupare il dibattito pubblico. Oggetto della discussione è un supplemento di documentazione depositato dai suoi difensori nell’ambito del ricorso presentato...

Quale destino per l’abuso d’ufficio: riforma o abrogazione?

I dati ISTAT del 2017 ci consegnano un quadro che non si presta ad interpretazioni alternative: su circa 6.500 procedimenti aperti, le sentenze irrevocabili di condanna per abuso d'ufficio sono state soltanto 57. La tendenza è confermata dai dati del Ministero della...

L’attacco ad Hong Kong è un attacco allo Stato di Diritto

Oggi è stata approvata una nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta ad Hong Kong da Pechino. Con l’esasperarsi delle leggi di emergenza e della moltiplicazione neoplastica del diritto penale anche in Occidente, vedere il chiaro danno di un provvedimento simile...

Intervista a Patrizio Gonnella, presidente di Antigone. Una chiacchierata ad ampio raggio sul tema carcere.

Intervista a Patrizio Gonnella, presidente dell'Associazione Antigone. Abbiamo parlato del loro XVI Rapporto sulle condizioni di detenzione, di carcere e COVID-19, del 41-bis e di riforma penitenziaria. Una chiacchierata ad ampio raggio sul tema carcere. D: Come ogni...

L’art. 4 bis (di nuovo) al vaglio della Consulta

Con la fondamentale sentenza 23 ottobre 2019, n. 253 la Corte Costituzionale ha aperto una piccola, ma decisiva, crepa nel muro impenetrabile dell’ostatività, dichiarando l’illegittimità costituzionale dell’art. 4 bis, comma 1°, dell’ordinamento penitenziario, “nella...

Il reato di diffamazione: dalla giurisprudenza della Corte EDU al monito della Consulta al Parlamento. Intervista all’Avv. Carlo Melzi d’Eril.

Intervista a Carlo Melzi d'Eril, avvocato penalista presso il Foro di Milano, esperto in diritto dell'informazione e direttore, insieme ad altri, della rivista scientifica Media Laws- Rivista di diritto dei media, di cui è anche uno dei fondatori. Collabora con il...

L’intervento di Mattarella: “questo è il momento superare ogni degenerazione del sistema delle correnti”

Si è svolta ieri, al Quirinale, la cerimonia commemorativa del quarantesimo anniversario dell'uccisione dei magistrati Nicola Giacumbi, Girolamo Minervini, Guido Galli, Mario Amato e Gaetano Costa e del trentennale dell'omicidio di Rosario Livatino. In...

Il pm Ardita ci spiega cos’è il populismo penale

Sebastiano Ardita, noto pm antimafia, attualmente Consigliere del Csm ed esponente di spicco della corrente davighiana di Autonomia e Indipendenza, ci ha spiegato in poche righe cos’è il populismo penale. Riferendosi alla scarcerazione di Carminati, infatti, ha...